Volando verso un magico capodanno…

Volando verso un magico capodanno…

informabusancona No Comment
feste Informabus Ancona

Pronti per il tanto atteso capodanno? Immagino avrete già le vostre mutande rosse sgargianti (che come tutti sanno portano fortuna) e il vostro pacco da mezzo chilo di lenticchie, che in tempo di crisi non possono certo mancare… O no? O forse siamo un po’ troppo in là con i tempi per queste vecchie tradizioni… figuriamoci che influenza potrebbe avere un piatto di lenticchie sul nostro conto in banca.

Peggio della vecchia storia di Babbo Natale: questo vecchietto barbuto che vaga con la slitta e in una notte cala dai camini di mezzo mondo (senza per altro sporcarsi mai la barba e il vestito rosso) e porta a tutti i regali desiderati. Non ci credono più neanche i bambini!! Dai tre anni in su sono abbastanza scafati da iniziare a fare gli occhi dolci davanti alle pubblicità del nuovissimo modello lego star wars (o minipony alato che fa il doppio salto mortale), ovviamente a papà e mamma. E ovviamente a partire dai primi di dicembre. Perché è con largo anticipo che vanno fatti partire i messaggi subliminali pro-regalo, e scommetto che anche voi lo sapete bene! Nessuno aspetta più la vigilia di Natale per scrivere la letterina a Babbo Natale… che il 24 tutti i negozi sono stati già svaligiati da orde di barbari inferociti. E chi non vorrebbe essere certo di trovare dei bei regali sotto l’albero? Già… l’albero di Natale.

Quello pare duro a morire. Ci piace tanto con tutte quelle lucine… e a pensarci bene anche Babbo Natale non smette di comparire a destra e sinistra, nei cartelloni pubblicitari, alla televisione, per steada. Diciamocelo continua a starci simpatico in fondo. Che dite teniamo per buone anche le lenticchie e le mutande rosse? In fondo un po’ di magia ci vuole… sennò che feste sono? Alla fine anche noi esseri umani dell’era tecnologica non possiamo fare a meno della magia ed è bello concedercela…almeno qualche giorno all’anno! E allora largo alle tradizioni, e se in Messico le cose vecchie si buttano nel fuoco, in Cina si pulisce casa per tre giorni, qui da noi si buttano i cocci dalla finestra. Sempre i soliti esagerati oh! Vabbeh, magari questa di tradizione teniamola a livello metaforico, che i cocci sono duretti se cadono in testa.

E allora eccoci, mancano solo due giorni: preparate il sacco dei cattivi pensieri da buttare, metteteci un pizzico di malinconia, gli errori dell’anno, le compagnie e le serate che non ci sono piaciute, e una manciata di vecchie delusioni. Chiudete con cura e preparatevi a buttarlo nel fuoco o dove vi pare perché dal primo gennaio si ricomincia, con un sacco pieno di nuove idee, sogni e magia (ma sì, teniamocela per tutto l’anno la magia che può davvero farci comodo per far crescere i nostri sogni!)

E mentre Babbo Natale e la Befana vanno a comprarsi le lenticchie, anche noi andiamo a riempire i nostri sacchi, per tuffarci carichi di sogni e speranze in un meraviglioso anno nuovo! Auguriiiii!

(Chiara Crocianelli)

Commenti

Leave a Reply